Lo scorso weekend, nella suggestiva location di Roma Eventi, con la fantastica colonna sonora della Fontana di Trevi, le parole del presidente nazionale Vittorio Bosio hanno dato il via al nuovo progetto che riguarderà il mondo degli under 13, denominato “MAPS- Come with us” :

“Abbiamo sempre saputo che la missione educativa con lo sport non si esaurisce in belle parole scritte nei programmi, e neppure nello sforzo quotidiano di tanti dirigenti e allenatori e quindi sbaglia chi pensa che per conseguire buoni risultati basti continuare a ripetere enunciati educativi, morali ed etici. Ma sbaglia anche chi pensa che sia una fatica inutile. Occorre avere la consapevolezza che la partita della formazione e dell’educazione attraverso lo sport è una partita che si può vincere e vincendola, ottenere risultati concreti. È una partita difficile, che comporta anche momenti di difficoltà e sonore sconfitte ma va giocata anche guardando oltre la siepe della sfiducia. Ho l’abitudine di cercare, nella quotidianità, le notizie buone e ho pensato con gratitudine, per esempio, ai nostri operatori che su tutto il territorio nazionale si impegnano costantemente e che rappresentano una componente basilare nell’attività sportiva dei giovani. E’ grazie a loro che riusciamo a “fare sport”, non dimentichiamocelo! La grande famiglia del CSI ha il compito di affiancare queste figure perché ci vuole cuore, di questi tempi, a portare avanti iniziative ambiziose come il progetto che ci stiamo inaugurando. Ma la realtà positiva è questa e da qui dobbiamo passare se vogliamo vincere la finale del campionato educativo attraverso lo sport. Non ho dubbi che sia difficile, che a volte la voglia di lasciar perdere e di stare un po’ a vedere dove va questo mondo tanto strano, sia forte. Ma siamo il Centro Sportivo Italiano ed abbiamo un compito sublime anche se impegnativo: proporre uno sport che esalti le buone qualità delle persone, donne e uomini, che proprio attraverso la pratica sportiva condividano una visione positiva, cristiana, della vita. È nostro preciso dovere tener fede a questo impegno”

Al Kick Off Meeting del progetto hanno partecipato diverse figure tra dirigenti e tecnici del mondo associativo e non.
All’interno di questo sono stati nominati i componenti del Comitato Scientifico, organo composto da 9 esperti provenienti dalle commissioni tecniche delle discipline oggetto dell’implementazione di MAPS.
Il Comitato Scientifico avrà il compito di supervisionare e guidare tutti i protagonisti del percorso educativo- sportivo inaugurato.
Buon progetto a tutti!