Sul portale nazionale Centro Sportivo Italiano sono appena apparsi due importanti articoli su agevolazioni fiscali e tracciabilità dei pagamenti.

Gli obblighi di legge che riguardano le ASD sono infatti in continua evoluzione e occorre essere sempre aggiornati al meglio.

Da questo punto di vista CSI è all’avanguardia, offrendo un servizio di consulenza GURIDICO-FISCALE gratuito.
Inoltre tutte le società affiliate possono consultare Fiscosport, la più grande risorsa sulla fiscalità sportiva in Italia (completamente gratuitamente, accedendo al portale dei tesseramenti).

Prima di tutto partiamo con le buone notizie.
La direzione centrale di Agenzia delle Entrate ha chiarito definitivamente un aspetto molto importante per la vita delle nostre associazioni.
Tutte le ASD e SSD formalmente costituite e riconosciute da CONI sono esentate dal pagamento dei bolli su “atti, documenti, istanze, contratti, dichiarazioni, copie conformi…”.

Non si dovranno più apporre le marche da bollo, ad esempio, sulle ricevute compenso o indennità rimborsi, oppure su atti costitutivi e statuti. 
Si potrà evitare di pagare i bolli anche sui conti correnti bancari intestati alle associazioni. 

La bella notizia della definitiva certezza dell’esenzione non è l’unica notizia che arriva dal mondo del fisco.

La legge di bilancio 2020 ha infatti cambiato le regole previste per il recupero delle spese detraibili.
Rientrano nella casistica le erogazioni liberali in favore di ASD/SSD e le spese, per un importo non superiore a 210 euro, sostenute dalle famiglie per l’iscirizone e la frequenza di un corso sportivo per ragazzi fra 5 e 18 anni.

La modifica prevede che non sarà più possibile accedere alla detrazione se il pagamento avverrà in contanti. 
Solo effettuando il pagamento con sistemi tracciabili si potrà accedere alle agevolazioni.

La modifica spinge ancora di più le associazioni a dotarsi di sistemi digitali evoluti, con servizi bancari che agevolino i tesserati.
Ricordiamo anche che, in caso di controlli da parte delle autorità competenti, è sempre bene aver utilizzato sistemi tracciabili per la maggior parte delle transazioni.

Per maggiori informazioni potete navigare anche il portale nazionale, sia per l’esenzione bollo, che per le info sulla tracciabilità dell’agevolazione.