Fra i punti cardine dell’attività Centro Sportivo Italiano c’è l’impegno verso le categorie giovanili.
Molte nostre società lavorano a stretto contatto con le famiglie, i parroci e le scuole.
E per questo CSI Varese supporta il progetto #Bullout dell’associazione Hakuna Matata.

Il progetto, per il secondo anno, si prefigge di sensibilizzare tutti gli attori coinvolti (dagli educatori ai ragazzi, dalle famiglie alle comunità) sui rischi del bullismo e del cyberbullismo. 

#Bullout prevede tre proposte concomitanti. 
Per società sportive, oratori e scuole si richiede la realizzazione di cortometraggi o videoclip sull’argomento. 

Per i genitori sarà organizzato venerdì 05/02 alle ore 21.00 una serata pedagogica di riflessione sulle tematiche virtuali, che spesso creano un solco generazionale.

Per ragazzi delle medie e preadolescenti, invece, HM18.30. Per tutta la settimana dal 1 al 7 febbraio sui social Hakuna Matata (Facebook, Instagram e Whats app) saranno postati piccoli video. Pillole di riflessione, parole positive e mai ostili per ragionare sui comportamenti digitali tenuti dai ragazzi. Un’iniziativa a misura di giovane, che sfrutta proprio quei social che, a volte, diventano il teatro di episodi di bullismo. 

“La nostra finalità è quella di raggiungere più ragazzi possibile” ha commentato Alessandro Croci, responsabile Hakuna Matata e volto noto in CSI Varese come presidente dell’ASD San Giorgio 1998 “stili di vita e comportamenti corretti sono un obbiettivo che accomuna la mia associazione e Centro Sportivo Italiano, così come famiglie e educatori”

Facile citare il concetto tanto caro a Don Alessio Albertini (consulente ecclesiastico CSI) di “Comunità educante”, dove tutti dobbiamo fare la nostra parte, a seconda delle competenze, per far crescere i nostri ragazzi.

Ovviamente il tema del bullismo ci sta molto a cuore, ma non è l’unico e in futuro speriamo di poter collaborare ancora con le società sportive che, oltre all’aspetto tecnco , danno un contributo importante anche alla crescita umana dei ragazzi” ha proseguito Croci.

Per saperne di più vi rimandiamo al sito dell’associazione Hakuna Matata.
In allegato il regolamento per la produzione di video come oratorio o associazione sportiva.