Con la serata di ieri 10/05, il calcio a 7 CSI Varese è pronto a ripartire.
Protagonisti dell’incontro presidenti e dirigenti delle società coinvolte nel campionato primaverile che comincerà questo fine settimana. 

La serata è cominciata con i saluti del presidente Diego Peri, che ha ringraziato tutti i presenti per la costanza e la dedizione dimostrate nei mesi passati.
Un ringraziamento anche agli arbitri, indispensabili, che come sempre si sono dimostrati fedeli al loro impegno, permettendo la creazione del campionato. 

La parola è passata poi Davide Balestra, consigliere regionale CSI Lombardia, che ha spiegato passo passo i protocolli da far rispettare durante le gare.
Per aiutare i dirigenti è stata creata una cartella condivisa su Google Drive con tutti i materiali utili. 

Novità dell’annata la distinta online obbligatoria, un modo per velocizzare le procedure e dare una mano ai dirigenti. Per farla sarà sufficiente accedere al portale tesseramento, scorrere la pagina in basso fino ad “altre funzioni” e cliccare su “distinte giocatori”.

Un procedimento identico a quello dell’autocertificazione cumulativa che, lo ricordiamo, può essere utilizzata anche durante gli allenamenti (è valida anche come registro presenze).
Un argomento che ha introdotto il corso SAFE SPORT, organizzato da Centro Sportivo Italiano “on demand”, da frequentare in qualsiasi momento a soli 10 euro di costo.

Sempre parlando di formazione, fondamentale avere un allenatore qualificato: come sempre è stato suggerito di controllare tramite l’applicazione o il portale MYCSI di essere in regola. 

Altro aspetto tecnico importante quello degli svincoli (possibili solo entro il 13/05) e nuovi tesseramenti (per poter giocare a questi campionati occorrerà tesserarsi entro il 30/05. Chi si tessererà successivamente potrà partecipare ad allenamenti e iniziative della società ma non giocare nel campionato). 

Infine il  “Return to play”, con la novità delle ultime ore. Il documento obbligatorio, per chi abbia contratto il COVID, è GRATUITO per minorenni e persone con disabilità grazie a una disposizione Regione Lombardia.

Finite le comunicazioni ufficiali spazio alle tante domande delle società sportive, che hanno così chiarito gli ultimi dubbi prima del tanto agognato ritorno in campo.

“E’ stato bello ritrovare l’entusiasmo dei dirigenti sportivi a un passo da ripartire con l’attività agonistica” ha commentato Diego Peri, presidente CSI Varese “speriamo di aver fugato ogni dubbio, ma rimaniamo a disposizione per qualsiasi ulteriore domanda o richiesta di supporto”

Chi dovesse averne può contattarci in segreteria tramite gli indirizzi mail istituzionali o tramite i social ufficiali di comitato.