Il Csi nazionale, con una nota del presidente nazionale Vittorio Bosio, ha espresso la sua vicinanza e solidarietà alle popolazioni terremotate del centro Italia e, certamente, l’ente di promozione sportiva, dopo aver sviluppato un intenso progetto di solidarietà internazionale, certamente ne attuerà uno per le popolazioni colpite da questo sisma. Proprio come accaduto in occasione del terremoto che, recentemente, ha colpito l’Emilia e la provincia di Mantova.

Il Csi sta facendo ripartire le proprie attività, nei Comitati le segreterie sono alacremente impegnate per assistere quelle società, ormai poche, che non riescono a completare il proprio tesseramento di atleti, tecnici e dirigenti con la procedura on line che rende agile, a portata di un clic con il proprio pc di società, la possibilità di essere protagonisti della stagione del Csi, di far parte di questa grande famiglia che davvero educa i giovani con lo sport da oltre settant’anni.

Uno sforzo, quello eduicativo con lo sport, che il Csi porta avanti da nord a sud, anche cin gemellaggi tra i Comitati. Come quello tra Varese e Lecce. Con il numero uno di Varese Redento Colletto che, da poco, è diventato anche consigliere nazionale e quello di Lecce, Marco Calogiuri, è diventato il vice presidente nazionale all’assemblea elettiva di Firenze.

Trovandosi in terra lombarda, precisamente per prendere parte a una direzione tecnica di caratere nazionale, svoltasi alla sede Csi di Bergamo, il vice presidente nazionale Calogiuri ha approfittato per fare una visita al «gemello», ovvero il Comitato di Varese ,nella giornata di lunedì 29 agosto.

Un momento importante per il Comitato quello della visita, pur breve, di Marco Calogiuri, ma soprattutto un segnale della felice esperienza del gemellaggio bosino-salentino che, lo ricordiamo, nacque in quel di Assisi, laddove tanti progetti del Csi debuttano e poi crescono fino a coinvolgere addirittura il mondo, proprio come dimostra l’Olimpiade particolare del Csi con Massimo Achini e come, siamo certi, avverrà a favore delle genti terremotate.