Serie di appuntamenti
Con le iscrizioni già aperte e dopo l’incontro all’Istituto ‘Maria Ausiliatrice’ di Varese del 26 marzo, gli appuntamenti di presentazione proseguono.

«Abbiamo in calendario – spiega il presidente del Csi Bisuschio Silvano Zanovello, storica anima della proposta da anni – due incontri in sede provinciale, precisamente martedì 16 aprile e martedì 14 maggio con inizio alle 20.45. Nel mezzo, sabato 4 maggio, alle 18.30 presso la palestra comunale di Bisuschio in via Foscolo, 13, altra tappa di presentazione. Le tappe continueranno a Como venerdì 12 aprile alle ore 20.45 presso la sede stadio Como Calcio 1987 in Via Senigaglia 2 e a Vigonza (PD) venerdì 5 aprile alle ore 20.45 presso patronato Codiverno in piazza A. Galato Codiverno (PD).

Siamo anche a disposizione per contatti telefonici e per un eventuale colloquio che potrà anche essere realizzato di persona».

Tre i turni:
1°) dal 16 al 23 giugno per nati/e dal 2008 al 2012,
2°) dal 23 giugno al 30 giugno per nati dal 2007 al 2009
3°) dal 30 giugno al 7 luglio ragazzi/e nati dal 2002 al 2006.

Attività di eccellenza
La proposta, lo sottolineiamo, era nata a suo tempo in seno al Csi Bisuschio guidato da Silvano Zanovello e sposata, quindi, dal Comitato di Varese che non ha lesinato appoggi. Intanto, martedì 4 aprile in sede provinciale a Varese, il cammino di avvicinamento per il Camp sportivo-formativo a Disentis (Svizzera) per ragazzi/ragazze delle scuole dell’obbligo e classi prima e seconda superiore avrà un momento dedicato a presidenti e allenatori.
Nel Comitato, tutti sono a conoscenza del Camp, che è un’attività d’eccellenza conosciuta e apprezzata ormai anche a livello nazionale. Quest’anno, la proposta celebrerà il suo decennale. Partiti con 60 ragazzi e una settimana di attività, lo scorso anno si sono toccati quasi 500 ragazzi suddivisi in tre settimane.
«Un crescendo spiegano il responsabile provinciale della Formazione Mimmo Serino e il presidente del Csi Bisuschio Zanovello dovuto al valore educativo dell’iniziativa, alla passione e alla professionalità di uno staff qualificato.

Vogliamo coinvolgere presidenti, dirigenti e allenatori di tutte le discipline in quanto figure che hanno la fortuna e la responsabilità di lavorare con i ragazzi.

Proposta ad altri Comitati
«È desiderio hanno scritto dal CSI Varese ai Comitati vicini farvi conoscere attività e obiettivi del Camp per offrire ai vostri ragazzi l’opportunità di vivere un’esperienza unica. Vi chiediamo di organizzare un incontro con i responsabili del Camp a cui invitare gli allenatori e i dirigenti delle squadre giovanili».
Il Csi Varese ricorda che gli allenatori interessati possono accompagnare i ragazzi in questa esperienza (gruppi di un minimo di 15 ragazzi) ed essere inseriti, a pieno titolo, nello staff ufficiale.