In questo momento di grande incertezza, con notizie sempre più cupe all’orizzonte, il consiglio nazionale Centro Sportivo Italiano prova a mettere qualche punto fermo sull’attività sportiva. 

Prima di tutto vengono confermati i campionati nazionali.
Non una novità per il nostro comitato, che ha sempre partecipato alle fasi regionali e nazionali degli sport che lo permettevano, adeguandosi ai protocolli nazionali.

Può sembrare una decisione banale, ma colma un vuoto creato dagli scorsi decreti, che permettevano di continuare ai campionati nazionali, senza ben specificarne il riconoscimento.

Per tutelare i presidenti delle società (le figure più a rischio in questo momento) è stata contestualmente decisa la sospensione degli stessi campionati fino al 13/11, seguendo le disposizioni vigenti. 

Sul portale nazionale troviamo anche una FAQ con le risposte alle domande più frequenti che le ASD ci hanno posto in questi giorni. 
Ricordiamo a tutti che sono indicazioni nazionali e che, quindi, non tengono contro delle normative emesse a livello locale, come l’ordinanza 623 di Regione Lombardia. 

Il nostro comitato si allineerà alle direttive nazionali, imponendo la sospensione dei campionati e dei tornei fino al 13/11.
Per le società che volessero continuare ad allenarsi suggeriamo di farlo in forma individuale, considerando anche le possibili ulteriori restrizioni che sono in programmazione.

Invitiamo tutti alla massima prudenza e a informarsi costantemente su DPCM, ordinanze regionali e delibere del proprio comune, che potrebbero restringere ulteriormente il campo d’azione. 
Lo sappiamo, non sarà facile. Sembra di essere tornati a marzo, quando i decreti si susseguivano, ma lasciavano tantissime incertezze a noi cittadini.

La voglia di tornare a giocare è tanta, il bisogno educativo impellente ma non si scherza con leggi e salute, soprattutto considerando le gravi responsabilità dei presidenti in caso di violazioni accertate.

Nelle parole espressa dal nostro presidente nazionale Vittorio Bosio a conclusione del consiglio nazionale : ““Il tempo che stiamo vivendo ci richiede attenzione, prudenza e determinazione nello stesso tempo. Abbiamo stabilito la sospensione delle attività ufficiali degli sport di contatto di rilevanza nazionale, incluse le fasi eliminatorie, fino al 13 novembre.
Pensiamo che sia necessario permettere alle squadre di attendere l’evoluzione delle ordinanze locali, evitando di metterle in difficoltà; vogliamo andare avanti, ma non possiamo trascurare un dovere civico e di collaborazione alla tutela della salute pubblica; vogliamo prendere un tempo per riflettere e costruire insieme una vera, possibile e sicura ripartenza delle attività sportive
Si tratta di un time out. La gara non è terminata, ma, dobbiamo rimettere in ordine le cose, chiarirci le idee, per ricominciare a giocare e vincere. Insieme vinceremo e supereremo questa prova durissima”

Come sempre siamo a disposizione per chiunque avesse dubbi o chiarimenti riguardo la situazione. POtete contattarci in sede in orari di segreteria, oppure in privato sui social o tramite [email protected] è possibile organizzare una riunione online con il comitato.