Si è trattato, certamente, dell’evento 2016 per il Csi Varese che, dopo questa settimana, tornerà a infornare società, atleti e tesserati, venerdì 13 gennaio 2017.

L’appuntamento dell’anno non può che essere considerato il ritorno del quadro della “Madonna dei calciatori” nella cosiddetta Chiesa Nuova di Laveno Mombello.

csi varese Solenne arrivo della “Madonna dei calciatori” a Laveno Mombello in chiesa
csi varese Solenne arrivo della “Madonna dei calciatori” a Laveno Mombello in chiesa

Una due giorni intensa, frutto del lavoro di alcuni Csi Day e del coinvolgimento anche di enti pubblici come Regione Lombardia, attenta al mondo dello sport giovanile, come dimostrano le azioni portate avanti dall’assessore allo Sport e Politiche per i giovani Antonio Rossi che, da uomo di sport, non vuole fare mancare il sostegno a quanti praticano attività, specie i giovani, come sottolineato durante “Sport&Talent 2016” a Palazzo Lombardia venerdì 16 dicembre.

Il restauro dell’opera, finanziato dalla figlia del pittore, ha fatto subito avanzare l’idea di trasformare Laveno Mombello, realtà che già aveva colpito l’assessore Antonio Rossi in occasione della tappa varesina dell’”Expo Champions Tour’, nel “Ghisallo” dei calciatori unendo i turismi religioso e sportivo che sono settori che, durante quest’anno dedicato dalla Regione alla promozione del turismo nei territori lombardi , rappresentano due peculiarità dai numeri interessanti e per nulla di nicchia. A conferma che l’organizzazione di eventi, il pensiero alle Olimpiadi a Milano (con magari il Lago di Varese e la Schiranna campi gara per il canottaggio) non tramonta a Palazzo Lombardia, possa essere un forte vòlano per il rilancio dei territori lombardi proseguendo il virtuoso percorso del pre e durante Expo.

Lo sport varesino vuole esserci per giocare questa partita importante e proprio Laveno può rappresentare, con la “Madonna” legata ai calciatori, un punto di partenza per sviluppare le attività di attrattività dei flussi, già intensi, turistici.

«Ci abbiamo creduto subito, fin da quando il territorio ce l’ha proposto afferma Colletto e continueremo a essere in campo per avere il Santuario, obiettivo subito dichiarato».