Un altro grande successo per la serata di presentazione della nuova stagione organizzata venerdì 10/07 alle ore 21.00, ovviamente online. 
Oltre 150 dirigenti iscritti da ogni angolo della provincia, per fare il primo passo verso la ripartenza delle attività.

Un successo non solo per CSI Varese, ma per lo sport in generale, che dimostra la vivacità dei dirigenti del territorio e della loro voglia di mettersi in gioco, nonostante il periodo non sereno.

Ed è proprio in risposta alle preoccupazioni delle società che arrivano le parole del presidente provinciale Redento Colletto, intervistato da Diego Peri, consigliere di presidenza. 

In quasi un’ora di intervento chiarisce i punti fondamentali della prossima stagione.
“C’è molta incertezza sulla ripresa riguardo l’aspetto sanitario e non avremo punti fermi ancora per un po’” ha spiegato il Pres “quello che possiamo ritenere una certezza sono le ripercussioni economiche della pandemia. E su quelle abbiamo cominciato ad agire come consiglio provinciale“.

Ed è una vera e propria rivoluzione l’annata 20/21.
CSI Varese diminuirà di ben 100 euro il costo di affiliazione, che passerà da 195 a soli 95 euro, oltre allo sconto del 50% sulle iscrizioni all’attività sportiva degli sport di squadra (da 150,00 a 75,00 euro per gli OPEN, da 100,00 a 50,00 per giovanili e femminile).
Si tratta di un intervento senza precedenti, in soccorso al grido di auto delle società sportive già pesantemente colpite dalla pandemia.

Ma non solo. “Non verrà tagliato nessun servizio, nessuna consulenza e gli altri costi saranno congelati” ha proseguito il Colletto “E’ un atto di fiducia nei confronti delle nostre associazioni, uno sforzo economico col quale sappiamo di rendere più serena la programmazione societaria”

Una filosofia coraggiosa, che punta sulla necessità di maggiori investimenti nei momenti di crisi, e non solo per la parte economica.  
Il sostegno negli aspetti legali, fiscali e assicurativi (come sempre) ma anche consulenze su bandi e aspetti sanitari. 

Ma anche formazione, per avere dirigenti e allenatori sempre più competenti, capaci di superare le nuove sfide della stagione 20/21. Riprenderanno tutti i corsi tradizionali, più alcune nuove proposte, supportate dal lavoro del comitato nazionale col nuovo portale CSI Accademy.

Ma come ripartire nella nuova stagione?
Ancora molti i punti interrogativi sugli aspetti logistici, ma occorre avere coraggio, pianificando con saggezza.

E allora arrivano le prime indicazioni. 
Si comincia con lo slittamento delle categorie di età, come normale in una nuova stagione. Una scelta non banale, soprattutto per gli under che hanno perso 4 mesi di attività.

Congelare la situazione per l’annata che ci aspetta non avrebbe fatto che spostare il problema alla prossima stagione, oltre che isolare i comitati Lombardi rispetto al resto d’Italia.

Prime certezze anche per gli sport di squadra. Le iscrizioni verranno aperte nella prossima settimana, con la chiusura prevista per il 25 settembre e inizio campionati il 18/10.
In caso di nuove limitazioni?
Niente paura, è previsto un piano B. In caso di slittamento si potrà recuperare in primavera (con addirittura la possibilità di annullare i campionati regionali e nazionali per guadagnare lo spazio necessario).

Per gli sport individuali si potrà aspettare ancora qualche tempo, dato che nella maggior parte dei casi la stagione agonistica non comincia, tradizionalmente, prima di febbraio.
Le commissioni hanno quindi optato per riunirsi a settembre, per pianificare la stagione con qualche certezza in più (considerando che affiliazioni e tesseramenti non subiranno modifiche, permettendo di ripartire con gli allenamenti da subito).

“Nelle prossime settimane comunicheremo le decisioni prese settore per settore, con tutte le informazioni tecniche, i moduli e i documenti necessari. Chiediamo alle società di darci fiducia ma, soprattutto, avere fiducia nel futuro. L’importanza dello sport a livello sociale, aggregativo e il sostegno alle famiglie sono strategici per la ripresa delle nostre comunità: non possiamo tirarci indietro”.

Per chiunque volesse rimanere connesso con le novità CSI Varese delle prossime settimane è possibile iscriversi alla nuova newsletter di comitato (attenzione alle impostazioni di alcuni filtri antispam. Potrebbero per errore inserire le mail in una cartella sbagliata. E’ sufficiente cliccare col tasto destro e selezionare “non è spam” per risolvere il problema per sempre)