Sono i fortissimi lavenesi a conquistare il trofeo “Madonna del Verbano” proseguendo la scia d’oro aperta con il Polisportivo

Trofei in bacheca senza sosta, per gli Under 10 degli Oratori di Laveno Mombello, con una capitana dal talento cristallino, capace di alternare la grinta e i numeri sul campo al servizio, preciso, come chierichetta, durante la messa celebrata, nella Chiesa Nuova, dal consulente ecclesiastico don Giuseppe Bai.

Gli Under 10 degli Oratori di Laveno Mombello, domenica 21, sul campo dell’oratorio di Ponte, hanno vinto 3 delle 4 gare in programma. Sono stati fermati sullo 0 a 0 solo dalla Giovanile dei Laghi di Cadrezzate che, nella prima gara del pomeriggio, ha colto anche l’unico punticino della sua classifica.

Per i giovanissimi campioni, e campionessa, degli Oratori di Laveno Under 10, dopo il trofeo del Polisportivo a Cesenatico (con 6 vittorie su 6 gare), è dunque arrivata anche la vittoria nel secondo trofeo “Madonna del Verbano Protettrice dei calciatori”, con pubblico foltissimo, giocato in casa al campo dell’oratorio di Ponte, vicinissimi alla Chiesa Nuova che ospita il quadro della “Madonna del Verbano”.

A decretare la vittoria lavenese, quasi come nei migliori film, l’ultima partita di giornata che ha visto opposte le squadre degli Oratori di Laveno e Voldomino. In quel momento entrambe avevano 7 punti in classifica e, la vicente, avrebbe sollevato la coppa. Partita turata, anche per via della stanchezza, quella scattata poco dopo le 18.30. Nelle gambe dei campioncini lavenesi, però, qualche risorsa in più. Capace di portare la capitana lavenese e i suoi compagni a vincere, 2 a 1, una partita con tifo caldo e corretto e protagonisti in campo, dove è stato ricordato anche il defunto compianto fischietto Francesco Messina, assolutamente corretti e perfettamente in linea con lo stile autentico del Centro sportivo italiano.Voldomino ha così chiuso a 7 punti, contro i 10 di Laveno, e conquistato un meritato secondo posto per differenza reti ai danni del Leggiuno, che pure ha collezionato 7 punti finali in classifica.

I ragazzi degli Oratori di Bogno e Besozzo, controllati da Fausto Binda, hanno chiuso la loro giornata con 3 punti frutto della vittioria (2 a 0) contro la Giovanile dei Laghi di Cadrezzate nella loro prima uscita in mattinata.

Chiudono la classifica proprio gli alfieri della Giovanile dei Laghi di Cadrezzate. Gli unici, però, a poter dire di non aver perso contro i campioni lavenesi.