Il Centro Sportivo Italiano celebra 75 anni di impegno sportivo educativo in tutto il Paese. Lo farà sabato 11 maggio in Vaticano, incontrando Papa Francesco, in un’udienza privata oggi, sabato 12/05/2019.

All’udienza oltre 350 rappresentanti del CSI provenienti da tutte gli angoli del paese, accorsi a Roma per l’assemblea dei presidenti e gli eventi correlati, culminati con l’incontro nella mattinata odierna.

Lo sport è una grande scuola a condizione che lo si viva in un agonismo che non faccia perdere il sorriso”. Lo ha detto Papa Francesco nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico Vaticano “La vostra attività deve essere ispirata alla gratuità: dare! E per questo è importante nello sport custodire la dimensione amatoriale. È molto importante, perché custodisce la gratuità, la gratuità dell’essere, del darsi”.

Al centro dell’incontro, infatti, gli aspetti di volontariato, impegno sociale e nella vita pastorale della propria comunità, con un occhio di riguardo all’attività giovanile.
Potete trovare il discorso integrale di Papa Francesco e del presidente nazionale Vittorio Bosio sul portale nazionale Centro Sportivo Italiano. 

A fine udienza sono stati consegnati un crocefisso, “Nello” l’asinello mascotte del CSI e uno zaninetto, simbolo dei 500 zaini e prodotti per l’igiene personale donati dalla nostra associazione ai poveri di cui Papa Francesco di prende cura.
È un gesto concreto, che vogliamo offrire – ha spiegato l’assistente ecclesiastico nazionale don Alessio Albertini – per essere complici della carità di Francesco che si fa vicino ai poveri”.

Potete trovare tutte le altre informazioni sul portale nazionale, mentre trovare tante foto dell’incontro sul profilo Facebook.