Ripartito il campionato, tanti allenatori si sono accorti della modifica al sistema nazionale qualifiche, che ha portato in molti dal verde (qualifica valida) all’arancione e al rosso.

Una lettera del presidente provinciale Diego Peri spiega come mai. “Fino allo scorso anno a comandare erano le ore di formazione. Ora entra nell’equazione anche il Registro Nazionale Allenatori di Sport e Salute”

Dalla scorsa stagione il registro è a pagamento anche per gli sport di squadra, per adeguarsi alle richieste del governo dello sport. Visto che in molti non sono iscritti, la qualifica diventa arancione, ovvero non completa.

“L’importante è essere in regola con le ore di aggiornamento: quello definisce la qualifica e permette di allenare e entrare in distinta” continua nella lettera il presidente “l’iscrizione al registro è in realtà obbligatoria solo per chi allena percependo compensi. Per i volontari è facoltativo, anche se consigliato per altri aspetti”

È in progetto di “colorare” diversamente le qualifiche in futuro, per creare meno confusione, ma in questo momento è importante capire la propria posizione, è un aspetto che puó sembrare solo burocratico ma è fondamentale.

In seguito alleghiamo la lettera inviata alle societá

Loader Loading...
EAD Logo Taking too long?
Reload Reload document
| Open Open in new tab

Scarica il documento [445.54 KB]