Sono 610 i finalisti e 51 le squadre in campo in Romagna per tre giorni di gare. Dal 28 giugno al 2 luglio le sfide conclusive nel calcio, basket e volley. Sedici regioni protagoniste. Tra i 31 comitati finalisti Milano, Roma, Genova e Napoli, le città con più finalisti in gara. La Segato Viola Reggio Calabria nel calcio e la Pro Giò Asti nel volley misto difendono il titolo 2016

Cesenatico sempre più tinta arancioblu, capitale dello sport Csi. Dopo le finali delle categorie under 10/12 “Sport & Go – Crescere con lo sport” e quelle delle categorie allievi e juniores, il centro balneare romagnolo ospita da oggi fino a domenica le finali nazionali degli sport di squadra degli atleti under 14. In campo 51 squadre della categoria Ragazzi, impegnate sui campi da gioco fino a sabato 1 luglio, nei canestri, gol, punti e schiacciate conclusivi della stagione che assegnerà altri 7 scudetti dei campionati nazionali ciessini.

Mercoledì 28 giugno in arrivo a Cesenatico le delegazioni all’Eurocamp, quartier generale dei campionati Csi. Le rappresentative finaliste provengono da 16 regioni (Lombardia, Piemonte, Emilia-Romagna, Lazio, Liguria, Veneto, Campania, Sicilia, Sardegna, Calabria, Umbria, Puglia, Abruzzo, Basilicata, Toscana, Trentino Alto Adige) portabandiera di 31 differenti province italiane. Le ultime sfide vedranno protagonisti il calcio (a 5, a 7 e a 11) il basket e il volley (femminile, maschile e misto). Sono ben quindici le pretendenti al titolo nella pallavolo ragazze. Complessivamente scenderanno in campo 610 atleti (376 settentrionali, 99 del Centro Italia, 86 meridionali e 49 isolani). Da Milano, Roma, Genova e Napoli, le delegazioni più folte. Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna e Lazio rispettivamente con 108, 85, 70 e 57 atleti, sono le regioni con più atleti qualificati. Tra le 51 protagoniste in corsa per lo scudetto tricolore listato di arancioblu due squadre i campo con lo scudetto sul petto. Nel calcio a 5 difenderà il titolo la Segato Viola Reggio Calabria mentre nella pallavolo Mista tenterà il bis il sestetto astigiano del Pro Giò. Mercoledì 28 giugno serata inaugurale, tre giornate di gare, quindi sabato 1 luglio, le finali e le successive premiazioni nella serata associativa. Quindi, a chiudere, domenica 2 luglio il consulente ecclesiastico nazionale, don Alessio Albertini celebrerà la Santa Messa, prima dell’arrivederci finale.