Conoscete tutti il Discobolo d’Oro, un’onorificenza che premia l’impegno nel nostro comitato al più alto livello.
Viene riconosciuto a chi, per decenni, ha dato il suo contributo alla nostra associazione.
Negli ultimi anni era stato assegnato a singole persone, mentre per il 2023 si è deciso di premiare un’intera associazione.

A guadagnarsi sul campo questo onore è la Polisportiva San Paolo, società che opera nella Parrocchia San Paolo Apostolo del quartiere Sciarè (Gallarate).
L’ASD può vantare una lunga storia in CSI: la società iniziale appare nei nostri registri fin dal 1969, per poi arrivare alla fusione con l’ASD Arcobaleno nel 1998 e ai giorni nostri.

“In questi anni la Polisportiva San Paolo si è contraddistinta per la preziosa collaborazione con la parrocchia, non solo come promotrice di attività sportiva, ma anche come aiuto e supporto all’integrazione e all’inclusione, portando in campo i valori fondamentali dello sport educativo.” ha dichiarato il presidente Diego Peri nel dossier per la candidatura della società sportiva ” Da sempre attenta ai più piccoli, si è distinta anche nella promozione dello sport paralimpico, oltre a rispondere subito “presente” alla proposta supportare il comitato nel progetto carceri”

La candidatura al premio è arrivata direttamente dal consiglio provinciale ed è stata approvata dalla presidenza nazionale Centro Sportivo Italiano. L’assemblea del 26/28 gennaio è stata l’occasione per ritirare il premio e portarlo a Varese, per poter organizzare la consegna ufficiale alla società.

“Siamo molto orgogliosi di poter annoverare fra le nostre affiliate società così storiche, veri e propri punti di riferimento per la comunità “ha continuato il presidente “speriamo che questo premio possa essere un riconoscimento all’impegno messo in campo fino a oggi e uno stimolo per un futuro ancor più radioso”.