Giornata di trasferte quella del campionato di serie A Centro Sportivo Italiano e Tchoukball Italia.
Molte le squadre varesine in viaggio l’8/12, verso i campi gara di Forlì e Empoli, con Castellanza unico concentramento in provincia.

A Forlì sono scesi i Venegono Apache, che si sono scontrati con i Ferrara Bulls e Peanuts, i “vicini di casa” Rovello Sgavisc e Forlì No-Stop.

Partono subito i padroni di casa, proprio contro i ragazzi di Venegono, in uno scontro salvezza molto atteso.
Forlì No-Stop mette in mostra un’ottima difesa e, pur con un attacco zoppicante, riesce a prendere il largo. Un terzo tempo fatto di piccoli parziali porta i venegonesi alla parziale rimonta, che però fallisce nel 64-58 finale.

Meglio va agli Sgavisc contro i Ferrara Bulls, lo scontro al vertice di giornata. La partita si dimostra subito energica e combattuta. Le due squadre si affrontano e viso aperto, senza riuscire a scrollarsi di dosso l’avversario. Nascono così 45 minuti punto a punto, che vedono i ragazzi di Rovello vincere di un solo punto 65-64.

Tocca di nuovo agli Apache, questa volta contro i Ferrara Peanuts. La partita comincia a ritmi poco sostenuti, con i venegonesi ancora un po’ scarichi. I Ferraresi rimangono in controllo e, con un’accelerata nel finale, chiudono vittoriosi 68-51.

Non va meglio contro una delle pretendenti al titolo, il Ferrara Bulls. Una partita che ha permesso agli Apache di scontrarsi con una delle squadre al top del panorama italiano, anche se dal risultato scontato 66-44.

Rovello si gioca le ultime due partite con i Peanuts e Forlì No-Stop. Se con questi ultimi arriva una scontata vittoria, i campioni d’Italia in carica non hanno vita facile con i Peanuts.
Forse un po’ scarichi, gli Sgavisc ci mettono un po’ a carburare ma, a sorpresa, anche quando riescono a cambiare passo trovano un avversario in giornata.
Il risultato finale di 69-62 per Rovello non racconta appieno una partita vissuta intensamente.

Cambiamo campo, passando al concentramento di Empoli.
Qui a scendere in campo Saronno Pollux e Castor, con le due squadre di casa gli Wallers White e Blue.

I Pollux scendono in campo contro i White Wallers in una partita molto spezzettata da falli e errori. I bianchi riescono però a gestire meglio la difesa e si impongono 44-42.

Altro ritmo per i Castor, che affrontano i Blue Wallers. I ragazzi di Empoli sono alla prima esperienza “coi grandi”, direttamente dal settore giovanile. Pur migliorando di volta in volta, non riescono a impensierire i Castor che si impongono 80-35.

I saronnesi giocano subito la seconda partita con i White Wallers, dimostrando tutta la loro esperienza nel gestire la partita. In controllo da subito, piazzano i parziali nei momenti giusti e conquistano la seconda vittoria di giornata 64-44.

Chiudono i Blue Wallers contro i Saronno Pollux, 46-54. Partita più equilibrata, ma che vede i saronnesi imporsi grazie alla maggiore esperienza.

Concentramento molto divertente a Castellanza, in una giornata che ha visto tutte partite molto combattute.
Ad affrontarsi Castellanza Shogun, Caronno Spartans e Solaro Sparks.

Si comincia con Shogun e Sparks. Parte forte Castellanza, con un gioco solido e veloce che scava subito un divario di 9 punti. I milanesi tentano di riacciuffare la partita, ma non riescono mai a rientrare. Vittoria Shogun 64-56.

Nella seconda partita sono i Caronno Spartans ad affrontare i ragazzi di Castellanza.
Caronnesi subito bene, ma già nel secondo tempo è pareggio, con gli Shogun a macinare gioco e punti, chiudendo con una seconda vittoria 68-56.

Ultima partita di giornata lo scontro fra Solaro Sparks e Caronno Spartans.
Mentre i milanesi rimangono solidi tutta la partita, i caronnesi hanno una fiammata nel terzo tempo che, pur dimostrando le loro ottime qualità, non basta a evitargli una sconfitta 63-53.

Al termine dei concentramenti Sgavisc ancora in testa con 18 punti davanti alla ferrarese Bulls e ai ragazzi di Saronno Castor. 
L’appuntamento con la Serie A di Tchoukball è all’anno prossimo, per concentramenti e fase finale.