Sono molte le difficoltà che lo sport sta attraversando, fra nuovi protocolli e molti impianti ancora a mezzo sevizio.
Guardiamo però il bicchiere mezzo pieno, con la zona di Gallarate che la scorsa settimana è tornata “in presenza” per la prima riunione della stagione. 

Ottimo riscontro da parte dei dirigenti delle società, che si sono presentati in massa all’evento.
Rilevazione temperatura, mascherine e distanziamento all’aperto non hanno scoraggiato la voglia di tornare in campo. 

Un sensazione confermata dai numeri ottenuti dalle iscrizioni online. A 10 giorni dalla chiusura delle iscrizioni sono oltre 50 le squadre già iscritte per le 4 categorie under e altre sono in cantiere.

Un altro segnale incoraggiante è arrivato dalle società: rispetto lo scorso anno non ci saranno defezioni. Un attestato di stima al lavoro svolto dalla zona e la conferma della passione dei tanti dirigenti, che sono riusciti a mantenere vivo l’interesse dei ragazzi per lo sport anche nella tempesta Covid-19.

A organizzare la serata il responsabile di zona (e consigliere di presidenza) Marco Valvassori, coadiuvato dai consiglieri Valentini e Graziotti.

“Stiamo ricevendo segnali importanti dalle società” ha commentato il presidente Redento Colletto “dobbiamo ringraziare allenatori e dirigenti per la loro passione, neppure scalfita dalle prove a cui siamo stati sottoposti negli scorsi mesi. Un plauso alla zona di Gallarate, sempre molto attenta e professionale”.

Nelle prossime settimane il lavoro dei responsabili continuerà, per sostenere gli sforzi di chi è ancora in forse. Chiuse le iscrizioni (il 4 ottobre) sarà il momento della stesura dei calendari e, finalmente, il ritorno in campo.

Per info sui campionati e per trovare tutti i contatti utili vi rimandiamo al sito ufficiale della zona Gallarate